Ho avuto il piacere di  scambiare quattro chiacchiere con BPlan, dj/produttore Campano che il 16 Giugno ha pubblicato il suo ultimo lavoro, GRAVITY EP per l’etichetta MoodyHouse Recordings, preceduto da LOVER GARDEN EP, uscito lo scorso Aprile per l’etichetta Cut Rec. Quest’ultimo in pochi giorni ha scalato la classifica arrivando tra le prime posizioni su Traxsource ed è stato supportato da molti artisti come Giovanni Damico, Anthony Mea, Albert Marzinotto, LTJ Experience, Pako S & Genny G (Deependence Crew), Iban Montoro, Paolo Bartolomeo, Jose Maria Ramona di Ibiza Global Radio e molti altri.
Le tracce di BPlan sono spesso suonate da djs di radio M2O e  Radio Capital.
Tra le tante curiosità in merito al suo progetto, in questa intervista abbiamo parlato di GRAVITY EP, disponibile su Traxsource.

Buona lettura!

Quando e in che modo ti sei avvicinato alla musica?
Sono stato molto influenzato musicalmente dalla mia famiglia . Ascoltavo molto Blues , Soul , Jazz , Rap fin da adolescente. Avevo 14 anni quando iniziai ad approcciarmi per la prima volta al mondo del djing , solo dopo un po’ di tempo mi avvicinai al mondo della produzione facendo release con lo pseudonimo “Peppe Fimiani”.

 Quali emozioni provi quando metti in pratica la tua passione che col passare degli anni sei riuscito a tramutare in un vero e proprio lavoro?  In cosa consiste il tuo “Piano B”?
Non riesco a “ghettizzare” le mie emozioni , sarebbe restrittivo. Posso dire che per me fare musica vuol dire esprimere dei sentimenti/emozioni che in altro modo non riuscirei ad esternare. Le mie produzioni seguono molto il mio stato emotivo durante il processo creativo, ed ogni sensazione è davvero fondamentale per la riuscita del progetto. BPlan è inteso come “piano B” dove puntare il tutto per tutto.
Penso sempre che ciascuno di noi dovrebbe avere un “piano B” a portata di mano. ll cosiddetto “piano B” è quel movente che dovrebbe darti quella carica necessaria, nuova linfa vitale ogni qual volta la vita ti presenta imprevisti. NEVER GIVE UP! Nel 2011, dopo 9 anni di djing, nasce il progetto BPlan. Decisi di chiamarmi così in quanto volevo dare una svolta a tutto. Inizialmente producevo Techno/Tech – house ma sentivo che non era realmente il genere che mi apparteneva e ben presto capii che si trattava di un periodo passeggero e che la mia anima appartiene al mondo del Soul/Funk/House.  Decisi allora di ricominciare da zero ed intraprendere un nuovo progetto musicale.

Qual è il tuo obbiettivo principale da raggiungere? Cosa vorresti trasmettere al tuo pubblico?
Non ho obbiettivi diciamo “Materiali” , andrebbero a svalorizzare il tutto. Ma la cosa principale è trasmettere un vibe positivo sia con le produzioni ma soprattutto con i dj set.

Quali sono state le tue più grandi soddisfazioni ottenute fino ad ora?Cosa non rifaresti nel tuo percorso artistico?
Nel mio piccolo posso dire di aver ottenuto qualche soddisfazione. Sicuramente essere supportato da djs che stimo , mi reca molta gioia. Rifarei tutto , non nego nulla del mio passato e traggo sempre il lato positivo da ogni esperienza vissuta.

Che consigli ti senti di dare a chi vorrebbe intraprendere un progetto come il tuo?
Il mio consiglio è di seguire sempre se stessi e soprattutto essere umili. L’umiltà vince sempre!

Lo scorso 28 Aprile è uscito LOVER GARDEN EP, pubblicato per Cut Records e che in pochi giorni ha scalato la classifica di Traxsource arrivando tra le prime posizioni. Cosa rappresenta per te questo EP? Com’è nata la collaborazione con J-Uno? Sei soddisfatto dei risultati ottenuti con questa release?
Questo Primo EP del 2017 per me rappresenta un re-start, in quanto ero fermo da un po’ di tempo con le release e anche perché sono quasi arrivato ad un prodotto che mi rappresenta, finalmente. La collaborazione con J-Uno in realtà stava in cantiere da veramente un sacco di tempo. Ci siamo conosci nel 2011 durante l’ ”E.M.Pro” (corso di produzione musicale) a Napoli. Ci siamo subito trovati in sintonia con i gusti musicali ,dato che entrambi venivano da un background “black” fatto da funk , hip hop , soul. Durante gli anni ci siamo un po’ persi di vista data le diverse strade lavorative e personali intraprese. Dopo tempo ci siamo ritrovati e abbiamo iniziato a fare vari  test e devo dire che non è stato per nulla difficile trovare il giusto “groove” . Siamo molto soddisfatto di come sia andando quell’Ep. Molte Radio ci stanno supportando quali M2o nel programma Waves di Mattei & Omich e Radio Capital nel programma Capital Party Nu Disco durante il dj set dei Re-Tide.

 Il 16 Giugno hai pubblicato “Gravity Ep“, il tuo nuovo lavoro per MoodyHouse Rec, label di Iban Montoro & Jazzman Wax . Quattro tracce: “Gravity”,” Dreaming You” (Feat.Gianvito Di Maio) , “Alright” e  “Touch Me baby”, racconta com’è nato questo EP e presenta i singoli che lo compongono.
“Gravity Ep” potrebbe essere visto come un viaggio nelle varie sfaccettature dell’House Music. Così come nei miei dj set , mi piace molto spaziare nella produzione di un mio Ep.  Si parte da sonorità House con influenze Lounge , Funk , Soul in Dreaming you in collaborazione con Gianvito Di Maio , grande musicista e amico, passando poi attraverso “Alright” e “Gravity” fino ad arrivare a “Touch Me Baby” molto più Deep House da dancefloor. 

Cosa bolle in pentola nel progetto BPlan? Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Ci sono molti progetti in ballo , sicuramente prossimi Ep in vista.  Nel mese d’ottobre uscirà un Ep firmato  “BPlan & J-Uno” su Mood Funk Rec , label di Angelo Ferreri.
Ci saranno molti eventi! Restate aggiornati sui miei social!

Link contatti:
www.bplanmusic.com
https://www.facebook.com/bplan.italy http://www.traxsource.com/artist/82885/bplan https://soundcloud.com/bplan_italy https://www.youtube.com/user/TheBPlanTube https://www.instagram.com/bplan.peppefimiani/